tecnologia

Ups investe nella tecnologia per la guida autonoma dei camion

Un camion sulle strade d’America (Foto Pixabay)

Ups punta sui camion a guida autonoma per le consegne del futuro. Come spiega un comunicato, il gigante della logistica e delle spedizioni ha deciso di investire, attraverso Ups Ventures , in TuSimple rilevando una quota di minoranza della startup che progetta tecnologia per portare nel mercato del trasporto su gomma i veicoli autoarticolati a guida autonoma.

Il costo dell’operazione e il valore della quota non sono stati resi noti da Ups, ma rientrano nell’ambito di un round di investimenti che ha confermato lo status di unicorno per TuSimple il cui valore stimato supera ora il mi...

Categoria: 

Una tecnologia italiana manderà in pensione biglietterie e “portoghesi”

La Stazione Centrale di Milano (Shutterstock)

Una nuova modalità di fatturazione automatica e contactless per dire addio a biglietti (anche quelli elettronici) e tornelli nelle stazioni ferroviarie, sui pullman e i tram del trasporto pubblico urbano. Questo l’obiettivo della nuova tecnologia progettata da Hitachi Rail, società per azioni di diritto italiano che contiene l’ex ramo d’azienda di AnsaldoBreda rilevato nel 2015 da Hitachi.

Si tratta di una semplice app che consentirebbe ai passeggeri di essere riconosciuti da sensori a bordo senza dover passare dalla biglietteria né in stazione né acquistando il biglietto online.

Una volta installata l’app non ci sarà bisogno di esibire un biglietto elettronico o estrarre lo smartphone dalla tasca dei pantaloni o dalla borsa. Ai passeggeri, rilevati quando salgono e quando scendono dal m...

Categoria: 

La Francia che investe in tecnologia alle porte di Milano

Un momento dell’inaugurazione del data center di Cornaredo (Courtesy DATA4)

In quanti conoscono il Campus di Cornaredo? Si tratta del primo hub dedicato al digital fra il Bacino del Mediterraneo e l’Europa. Si trova in una posizione privilegiata, a solo 15 minuti da Milano e a 3 Km dal cosiddetto Milan Internet Exchange. Dispone di un serie di risorse di primo livello, quali un’infrastruttura ad alto voltaggio ‘power-resilient’ e l’iperconnettività.

Proprio qui, alle porte di Milano, ha deciso di effettuare uno dei suoi investimenti DATA4, operatore francese che si muove su un orizzonte europeo finanziando, progettando, costruendo e gestendo data center per fornire soluzioni di colocation scalabili, e ad alte prestazioni a operatori cloud, società di servizi digitali e grandi e medie imprese. L’investimento di DATA4 a Milano segue quelli già effettuati a Parigi, Lussemburgo e Madrid...

Categoria: 

Da H&M a Prada anche la moda sceglie la tecnologia dei big data

(h&m.com)

L’ultimo nome della moda che si è fatto coinvolgere dal fenomeno dei big data è stato H&M. Il colosso svedese del fast fashion ha iniziato infatti a produrre (e vendere) capi dedicati ai trend delle singole città, partendo da Berlino. Si tratta, in particolare, di una prima collezione in edizione limitata destinata solo agli abitanti della capitale tedesca negli otto store del retailer. Ed è frutto della collaborazione del gruppo con l’H&M Group’s Laboratory, il dipartimento dedicato alle innovazioni della società.

In che modo i big data hanno influenzato la collezione? I capi sono stati disegnati sulla base dei dati collezionati nei mesi precedenti, che sono stati in grado di identificare i nuovi trend in voga a Berlino. Tendenz...

Categoria: 

Il numero di giugno di Forbes punta tutto su innovazione e tecnologia

Forbes di giugno 2019 è in edicola.

Blue Financial Communication, società quotata all’Aim ed editrice dei mensili Forbes, Bluerating, Private e Asset Class, lancia in edicola domani, giovedì 30 maggio, il volume n° 20 del mensile Forbes. Cover story tutta per Tino Canegrati, 59 anni da Legnano, al timone di HP Italy dopo una carriera iniziata in Olivetti e proseguita con successo nella multinazionale dei pc e delle stampanti con 80 anni di storia e con una forte visione di innovazione del futuro. In HP è arrivato rispondendo a un’inserzione; ha cambiato spesso posizione e si è spostato dall’Italia alla Svizzera, alla Francia e agli USA. “Conta la squadra, dice Canegrati, “e la tecnologia va conosciuta e interpretata per aiutare i clienti a migliorare il loro business”.

Ma oltre alla sua testimonianza sono altre tre le case-history che meritano i ri...

Categoria: 

Le prime Converse con “tecnologia” Nike stanno arrivando sul mercato

Il nuovo modello All Star Pro BB

È trascorsa un’epoca e quelle scarpe di tela e gomma, emblema di generazioni e generazioni (con grande eco negli anni ’70 e ’80) sia dentro sia fuori dai campi da gioco, oggi si rinnovano. Era il 1917 quando Converse introdusse sul mercato la Non-Skid, la prima sneaker progettata per il basket e resa famosa dal giocatore di pallacanestro Chuck Taylor, tanto che nel 1934 l’azienda aggiunse il suo nome alla silhouette.

Dopo quasi cento anni in cui la Converse si è sostanzialmente identificata con modelli che erano tutti derivazione proprio di quelle prime Non-Skid, il marchio americano ha deciso di lanciare un nuovo modello, frutto della collaborazione con Nike, l’azienda che l’ha acqui...

Categoria: